Lo Scada Progea ferma alla Stazione Forlanini di Milano

La società laziale Cea Automazione, in collaborazione con Roberto di Gregorio, ha realizzato la soluzione di controllo dei tre ascensori lift dislocati tra i binari della stazione, ascensori destinati ai diversamente abili, nella stazione di Ferrovie dello Stato “FS Forlanini” di Milano, aperta in occasione dell'Expo 2015.

I quadri elettrici degli ascensori sono dotati di una centralina elettronica che, idoneamente interfacciata con un sistema esterno, permette di conoscere lo stato operativo dell’ascensore: numero di piano, porte aperte/chiuse, blocco allarme, rilevamento fumi, cabina con presenza di persone o meno, corsa in salita e discesa e di eseguire comandi per la manutenzione e le emergenze. All’interno dei quadri elettrici degli ascensori, sono state installate delle unità di periferia decentrate per raccogliere i segnali da e verso la centralina dell’ascensore. Le tre unità sono state collegate tra loro attraverso uno switch Industrial Ethernet  a un’unità centrale dotata di plc che concentra i segnali dei tre ascensori e invia i comandi agli stessi. Nel locale telecomunicazioni della stazione è collocato un pc industriale con installato il software Scada Movicon 11 di Progea, che comunica attraverso il protocollo Profinet ed Ethernet Tcp/IP con il plc.

Le caratteristiche che hanno favorito la realizzazione di questa applicazione con l’utilizzo del software Movicon sono state diverse: la piattaforma leggera e intuitiva dove tutti i file di progetto sono basati su file Xml quindi rapidamente modificabili anche all’esterno di Movicon, velocizzando la realizzazione di sinottici simili ma con variabili diverse abbattendo notevolmente i tempi di sviluppo. Movicon assolve compiti di logica altrimenti destinati al plc grazie alla SoftLogic Iec 61131-3 integrata. La libreria di simboli e di oggetti pronti all’utilizzo come trend, schedulatori e gauge sono semplicemente da trascinare nei propri sinottici e configurare secondo il loro utilizzo. Inoltre, la gestione degli oggetti di diagnostica e i database sono pronti all’utilizzo e completi di funzionalità di filtro, reportistica e analisi statistiche integrate. Movicon supporta tutti i database relazionali senza dover scrivere nessuna riga di codice, proponendo la scelta in modo automatico tra Ms SQL Server, MySQL, Oracle10 o MsAccess via Odbc.

Tutte le attività di sistema come connessione plc, login utente ed errori, vengono registrati in un database di sistema consultabile dall’utente. Movicon ha anche un editor integrato per la realizzazione della reportistica, Report Designer, uno strumento per la realizzazione di report professionali e interattivi, capace di esportare il contenuto nei più comuni formati (pdf, xls, csv) con la possibilità di progettare campi personalizzati per il filtraggio di dati. La funzionalità Filter String Editor Wizard ha permesso di filtrare i dati visualizzati sul report, senza scrivere codice SQL per eseguire query sul database. In Report Designer è stato possibile scrivere codice C# che ha permesso, attraverso un semplice script, di inserire valori di default all’apertura del report, come la data odierna nel campo data progettato per il filtraggio dei dati, completamente compatibile con i linguaggi .Net.

Ogni cambiamento di stato e ogni operazione di comando compiuta dagli operatori dovevano essere memorizzate: con Movicon, che integra l’Audit Trail, si esegue la tracciatura delle variabili, quindi è stato sufficiente abilitare tale funzionalità nelle proprietà delle variabili per ottenere automaticamente una tabella in un database completo di data, ora, utente loggato, variabile e stato. Movicon supporta anche numerosi file grafici (BMP, GIF, JPG, TIF, PNG e file WMF e EMF), quindi attraverso poche operazioni Cea Automazione è riuscita a importare il WMF ricavato dal cad, il layout della stazione presente nella main page e la rappresentazione degli ascensori. Nelle proprietà delle immagini e dei simboli è supportata la funzionalità di trasparenza dei colori e questo ha contribuito rendere l’applicazione completa di una visualizzazione accattivante e di una fedele riproduzione grafica dell’impianto, che è stata molto apprezzata dal cliente in quanto più l’applicazione rispecchia l’impianto reale e più intuitiva e semplice sarà l’utilizzo da parte degli operatori.

Attraverso i prototipi struttura di Movicon è stato realizzato un gruppo di variabili, membri della struttura, per ogni ascensore, in modo tale da dichiarare nelle variabili, una struttura per ognuno dei tre, evitando così di riscrivere tutte le variabili per ogni ascensore. Con la stessa logica si è proceduto per la gestione dei sinottici parametrizzabili, creando un’unica interfaccia per la pagina di dettaglio dell’ascensore e tre files di parametrizzazione per effettuare l’indicizzazione delle variabili per i tre ascensori. In questo modo di sono ridotti i tempi di sviluppo di 2/3 sviluppando tutto per un solo ascensore e indicizzando esclusivamente le variabili degli altri due.

Tutti gli allarmi, lo stato dei driver e le attività di sistema vengono archiviati su database relazionali automaticamente da Movicon, possono così essere consultati attraverso specifici oggetti già progettati e a disposizione degli sviluppatori oltre ad essere accessibili per la realizzazione di report. Infine, la sicurezza intesa come accesso al software è stata facilmente realizzata gestendo i criteri di protezione secondo i livelli utente e le aree di accesso, funzionalità già integrate in Movicon che assicurano la massima protezione ai dati e all’accesso.

Grazie alle diverse funzionalità integrate nel software Movicon 11 è stato possibile soddisfare pienamente le richieste con l’approvazione oltre del Committente anche degli operatori, utilizzatori finali del sistema. In tempi record si è realizzato lo sviluppo ottenendo un’applicazione grafica eccezionale e con funzionalità di archiviazione e reportistica di primo livello.

 

Pubblica i tuoi commenti