Sensori Hyperwave Gefran per rettifica e lucidatura del metallo

In un settore fortemente competitivo come il metal, la vera sfida si gioca sulla capacità di garantire sistemi completi, affidabili e, al contempo, semplici da utilizzare. In virtù di un’expertise maturata in oltre 50 anni, Gefran si posiziona sul mercato come player in grado di offrire soluzioni che integrano gamme di prodotto con tecnologie di controllo per la lavorazione del metallo. Tra queste si distinguono il trasduttore di posizione senza contatto WPG-A della serie Hyperwave, ideale per applicazioni di rettifica e lucidatura del metallo.

Per l'efficienza produttiva delle macchine

Accurato controllo sia della posizione delle teste abrasive, con una precisione fino a 0,1 mm, sia del loro spessore: sono i principali requisiti richiesti per assicurare la massima efficienza produttiva di macchine progettate per smerigliare e lucidare tubi, barre e profili piani.

Da un lato, infatti, i componenti in lavorazione possono avere uno spessore compreso tra 0,5 e 300 mm e, pertanto, occorre monitorare il posizionamento e il consumo dei dischi abrasivi delle varie stazioni di lavoro che, oltre a presentare una granularità differenziata, sono disposti ad altezze diverse rispetto alla tavola di lavoro.

Dall’altro, è necessario conoscere lo spessore degli elementi abrasivi allo scopo di programmare, al di sotto di un valore soglia predeterminato, l’arresto della macchina per consentire la sostituzione dell’utensile. In aggiunta, ai fini di una corretta lettura, è indispensabile che i trasduttori siano installati direttamente nell’area di lavoro, con la conseguente esposizione dei sensori all’azione di polvere e liquidi di raffreddamento.

Il trasduttore magnetostrittivo WPG-A

Gefran soddisfa queste specifiche esigenze grazie al trasduttore di posizione assoluto magnetostrittivo WPG-A della serie Hyperwave, abbinato all’indicatore 40T96. Il sistema di rilevamento del sensore permette di esprimere un controllo puntuale, con una ripetibilità pari a 0,1 mm, in virtù di un errore di linearità particolarmente ridotto ≤ ± 0,04% F.S. e una risoluzione di lettura inferiore a 0,5 µm.

Il modello WPG-A, con corsa elettrica 300mm, cursore a slitta e snodo assiale modello PCUR210, si caratterizza per un profilo in alluminio ribassato, ideale per l’installazione in spazi ristretti. Inoltre, l’involucro completamente impermeabile assicura un grado di protezione ambientale IP67, garantendo condizioni di lavoro ottimali anche in presenza diretta di polvere e liquidi.

Ulteriore punto di forza, che distingue l’intera gamma Hyperwave, è la superiore durata di funzionamento, unitamente all’assenza di manutenzione: l’eliminazione del contatto meccanico, infatti, rende il sistema praticamente immune all’usura, riducendo sensibilmente i fermi macchina.

Gefran 40T96, indicatore per soglie di allarme

Infine, l’attivazione delle soglie di allarme è affidata all’indicatore Gefran 40T96, con ingresso universale e display fino a 4 cifre. Nel caso specifico di stazioni di lavoro con spazzole in tynex o ruote in sisal con paste abrasive, impiegate in funzione del risultato finale desiderato, la soglia di fermo macchina è stata impostata per un valore della mola inferiore ai 20mm di spessore.

Lo strumento 40T96, disponibile nella versione con 4 uscite di allarme indipendenti, ritrasmissione e alimentazione del trasmettitore, assicura un tempo di campionamento regolabile da 120ms a 15ms. La comunicazione seriale mediante protocollo Modbus permette, altresì, il collegamento dell’indicatore ai sistemi di supervisione e PLC. In ultimo, la configurazione risulta particolarmente semplice ed intuitiva grazie al software dedicato  GF_eXpress, comune a tutte le soluzioni Gefran.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome