Zeiss T-Scan, scanner laser per la lavorazione dei metalli

Qfp, una delle realtà industriali di riferimento nel segmento del controllo dimensionale e del controllo qualità, esporrà le proprie soluzioni tecnologiche al SamuExpo (Pordenone Fiere dal 6 all’8 febbraio).

Business partner Zeiss per l’Italia, Qfp sarà presente presso lo stand dell’azienda tedesca  con la soluzione T-Scan 20, uno scanner laser particolarmente efficiente e performante nel controllo dimensionale su geometrie complesse e superfici non collaborative, e con il Comet, un sistema di scansione compatto a luce strutturata LED blu.

Zeiss T-Scan, efficienza nella lavorazione dei metalli

Zeiss T-Scan esprime il massimo dell’efficienza nei settori legati alla lavorazione dei metalli su superfici non collaborative come lo stampaggio lamiera, la termoformatura della plastica e su oggetti di medio/grandi dimensioni proprio in virtù delle caratteristiche del laser che è in grado di operare anche su superfici riflettenti senza opacizzazione della superficie stessa.

La lama laser è infatti auto-adattiva e si tara automaticamente in base alle caratteristiche della superficie scansionata, rendendo i processi di controllo dimensionale del pezzo molto più rapidi, precisi ed efficienti.

Il sistema Zeiss Comet trova applicazione in processi di reverse engineering e controllo dimensionale come quelli della fonderia, della pressofusione, dell’iniezione plastica e della termoformatura, riducendo drasticamente i tempi di misura e garantendo una totale descrizione della superficie del componente unitamente ad un elevato dettaglio descrittivo.  Le precisioni micrometriche consentono l’utilizzo di queste tecnologie di misura in svariati settori anche laddove i requisiti tecnologici sono spinti.

«Produrre in qualità a costi contenuti è ormai un must per ogni impresa che voglia adeguarsi ai mutamenti del mercato e reggere la concorrenza di altri paesi produttori – afferma Roberto Mazzetto, Director of Sales and Marketing di Qfp. Lasoluzione T-Scan, che presentiamo in fiera, risponde pienamente a queste esigenze: è semplice da utilizzare e consente all’operatore di “pennellare” semplicemente la superficie del pezzo ed acquisirne la geometria in pochi passaggi. Il sistema garantisce elevate performance in termini di precisione, di tempi di misura,di dettaglio acquisito. I volumi su cui può operare arrivano fino ai 20metri cubi, garantendo accuratezze centesimali. Si tratta davvero di uno strumento in grado di fare la differenza, per le aziende che se ne dotano».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome