Per le aziende dell'Industria 4.0 l’errore umano ha costi molto elevati. Alla gestione degli scarti e all’eventuale rilavorazione, si aggiunge spesso il mancato riacquisto di un prodotto da parte del cliente, con la conseguente perdita di fidelizzazione e gli inevitabili danni di immagine.

Tuttavia, l'errore umano può essere evitato, o meglio, è possibile diagnosticarlo in tempo per attuare delle misure correttive una volta che questo è stato rilevato, evitando così i costi diretti e indiretti associati.

In che modo, quindi, è possibile aumentare l'affidabilità dell'operatore? Perché la visione artificiale ricopre un ruolo strategico come sistema di rilevamento?

SCARICA LA GUIDA

L’impatto dell’errore umano nell’Industria

L’operatore dell’Industria 4.0, e della futura Industria 5.0, riveste un ruolo centrale poiché garantisce elevati standard di qualità e di flessibilità nel processo produttivo.

Non solo, nel mondo del manufacturing oggi è richiesto anche un importante livello di affidabilità. Diventa, pertanto, necessario contenere possibili errori di esecuzione da parte dell’operatore, che solitamente riguardano le azioni di routine. Errori ai quali sono associate, inevitabilmente, anche perdite economiche.

La guida L’errore umano nell’Industria 4.0: come evitarlo spiega come la visione artificiale possieda le caratteristiche necessarie per diventare parte integrante della postazione di lavoro nell’Industria 4.0, attraverso un meccanismo di rilevamento che permette di attuare misure correttive una volta che l’errore umano è stato rilevato.

SCARICANDO LA TUA COPIA GRATUITA POTRAI:

  • Approfondire l’importanza dell’operatore nelle attività lavorative nel mondo del manufacturing.
  • Focalizzare gli errori più comuni che possono essere commessi e il loro impatto economico.
  • Comprendere come la visione artificiale intelligente può aumentare l’affidabilità dell’operatore attraverso il rilevamento degli errori.

SCARICA LA GUIDA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome