Manutenzione remota: le nuove funzionalità di mGuard Secure Remote Service

Per celebrare il 10° anniversario dell'ecosistema di manutenzione remota mGuard Secure Remote Service, Phoenix Contact ha lanciato la versione 2.11 con estensioni e nuove funzioni per il sistema.

Oltre al supporto dei dispositivi Apple basati su iOS e dei dispositivi mobili basati su Android per i tecnici dell'assistenza, anche i controllori PLCnext di Phoenix Contact possono essere collegati facilmente e in modo sicuro al mGuard Secure Remote Service sul lato macchina. A questo scopo, il PLCnext Store rende disponibile l'app “mGuard Secure Remote Service Connector”.

mGuard Secure Remote Service, la sicurezza dei dati al primo posto

Per la sicurezza dei dati dei clienti, i parametri rilevanti per la sicurezza di mGuard Secure Remote Service sono stati adattati secondo le raccomandazioni dell'Ufficio federale tedesco per la sicurezza informatica (BSI) per gli algoritmi e le lunghezze di crittografia a prova di futuro.

Nella versione 2.11, diverse sottoreti di un macchinario o un impianto possono ora essere aggiunte comodamente nell'interfaccia utente. Dalla versione 2.12 saranno rese disponibili agli utenti o ai gruppi di utenti in modo selettivo e dettagliato.

La novità è la disponibilità dell'ecosistema di manutenzione remota negli Emirati Arabi Uniti. La versione 2.11 è ora disponibile in tutto il mondo e sarà affiancata dalla versione 2.12 già nel febbraio 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome