A Milano due giorni di SingularityU Italy Summit. Interviene anche Eni

Processed with VSCO with c1 preset

Il 2 e 3 ottobre il capoluogo lombardo ospita,  a un anno esatto dalla prima edizione, il SingularityU Italy Summit 2018. Un’occasione imperdibile al MiCo (Milano Congressi) per innovatori, scienziati, ricercatori, economisti, amministratori, pensatori: per tutti coloro, insomma, che guardano al futuro del Paese in un’ottica di trasformazione, progresso e crescita.

Fondata nel 2008 da Ray Kurzweil e Peter Diamandis nel Nasa Research Park in Silicon Valley, questa community è un catalizzatore di riflessioni, ispirazioni, stimoli e opportunità di confronto sullo sviluppo e l’applicazione delle illimitate opportunità offerte dalle tecnologie esponenziali per realizzare un cambiamento reale e un impatto positivo concreto all’interno della propria comunità di riferimento.

Novità di questa edizione 2018 è l’introduzione della Faculty Italiana, presentata ufficialmente nel corso della prima giornata dei lavori del Summit, il 2 ottobre.

Tra i membri del nucleo primigenio, figurano alcuni degli innovatori italiani più interessanti e dirompenti, intorno ai quali si va costruendo e definendo l’innovazione e l’eccellenza Made in Italy: Enrico Dini, ingegnere dell’automazione e della robotica, il primo ad aver creato un conglomerato con stampa 3D; Eric Ezechieli, imprenditore rigenerativo, che studia le modalità per imprimere un’accelerazione significativa all’evoluzione dei paradigmi di business, così da determinare un impatto positivo durevole e condiviso; Salvatore Iaconesi, ingegnere robotico, hacker e studioso dell’avvento delle reti e delle tecnologie ubique; Oriana Persico, scrittrice, esperta di comunicazione, inclusione digitale e cyber-ecologista, che promuove una visione del mondo in cui l’arte è il collante tra scienze, politica ed economia.

SingularityU, una rete di menti singolari

Numerosi gli ospiti internazionali e i partner scelti tra le realtà più solide e rappresentative del panorama dell’innovazione italiana, per un confronto su Intelligenza Artificiale, robotica, crittografia, sostenibilità, medicina d’avanguardia, blockchain, biotecnologia, risorse alimentari ed energetiche del futuro.

Ne citiamo alcuni: Mark Post, presidente della Facoltà di Fisiologia presso l’Università di Maastricht, professore di Ingegneria dei Tessuti e di Medicina all’Università di Tecnologia di Eindhoven e l’Harvard Medical School, creatore del primo esemplare al mondo di hamburger prodotto in laboratorio partendo da cellule staminali di manzo;  Hod Lipson, docente di Ingegneria e Data Science presso la Columbia University ed esperto di robotica, self-aware car e self-replicating car; Jaya Baloo, tra i massimi esperti al mondo in tema di privacy, intercettazione legale, sorveglianza delle masse e crittografia; Kris Verburgh, medico e ricercatore specializzato in futuro della medicina e della biotecnologia,  creatore di un nuovo campo scientifico, la “nutrigerontologia”.

E ancora, Anita Schjoll Brede, Ceo e co-fondatrice di IRIS.AI, una tra le 10 startup di Intelligenza Artificiale più innovative del 2017, un’assistente virtuale basata sull’IA, in grado di leggere, selezionare e collegare nozioni scientifiche, creata con l’intento di democratizzare l’accesso alla scienza.

Torna quest'anno l’informatico e futurologo Ramez Naam, che il 3 ottobre al summit 2018 parla di innovazione esponenziale e di come rispondere alle sfide introdotte dal cambiamento in corso grazie alle opportunità offerte dalla tecnologia. Sempre il 3 0tt0bre, atteso anche l’intervento di David Orban, presidente di SingularityU Italy, imprenditore, divulgatore e figura carismatica nello scenario mondiale degli innovatori, grazie al quale la “tokenizzazione” dei modelli di business non avrà più segreti.

Altra novità di rilievo quest’anno è la Seniors Impact Initiative, un mini-summit riservato agli over 60, che il 3 ottobre accoglie gratuitamente fino a 300 persone in una sala dedicata, per avvicinarle alle tecnologie che stanno già migliorando la nostra vita.

Innovazione in mostra 

Il Summit di SingularityU Italy permette anche di toccare con mano l’innovazione, visitando Expo Tech, un’area espositiva aperta ad aziende, istituti di ricerca, mondo accademico, startup, dove mostrare e condividere progetti sperimentali, prototipi, soluzioni tecnologiche futuristiche che sono già una realtà.

In veste di Title Sponsor è presente PwC: nel suo spazio espositivo i visitatori possono sperimentare un percorso in cui immaginare, con l'ausilio di VR, robotic process automation e open innovation, il mondo del futuro.

L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), invece, presenta Hannes, la protesi di mano robotica poliarticolata a controllo mioelettrico realizzata dal laboratorio congiunto Rehab Technologies IIT -Inail, frutto della collaborazione tra IIT e Centro Protesi Inail di Budrio.

La mano protesica, progettata traendo ispirazione dalla natura, è in grado di restituire alle persone con amputazione dell’arto superiore oltre il 90% delle funzionalità perdute ed è caratterizzata dalla peculiare presa adattativa, ovvero la capacità di afferrare oggetti adattandosi alla loro forma e di resistere alle eventuali sollecitazioni esterne, perseguendo l’obiettivo di replicare la gestualità e la funzionalità dell’arto naturale.

Realtà aumentata al SingularityU

Con Hannes, IIT porta al Summit anche il progetto Aworld, startup basata sull’idea di creare contenuti di realtà aumentata attraverso un’app che permette di percepire lo spazio circostante in 3D, localizzando gli oggetti e “ancorandoli” a contenuti digitali con l’ausilio del proprio smartphone.

Sempre la Realtà Virtuale è la protagonista delle demo di prodotti e servizi firmati Eni, che supporta l’evento in qualità di main sponsor. Eni è inoltre presente con uno spazio espositivo dove verranno presentati e raccontati alcuni dei progetti sul tema dell’Economia Circolare: dal fotovoltaico al Waste to Fuel, dal riciclo della plastica polistirene alla bioraffineria Eni di Venezia, in grado di produrre biocarburanti da olio alimentare usato e purificato (UCO).

IBM, altro main sponsor, sarà presente con una Virtual Escape Room realizzata utilizzando i servizi Ibm Watson (Visual Recognition e Watson Assistant) su Ibm Cloud, nella quale i visitatori possono vestire i panni di un agente investigativo e risolvere un caso legato a una richiesta di soccorso inviata da un’Intelligenza Artificiale.

Mobility Partner dell’evento è BMW che, nell'area Expo Tech, presenta due modelli della propria gamma elettrificata: la full electric Bmw i3s e l’ibrida Bmw i8 Coupé.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome