È sempre crescita per Sick

Anche nell’anno fiscale 2018 Sick ha proseguito il suo trend di crescita, registrando un fatturato di 1.636,8 milioni di euro e una crescita del+8,3% rispetto all'anno precedente. Il numero di dipendenti a livello globale è aumentato del 10,5%.

Tuttavia, l’Ebit è passato  dal 9,8% al 7,2%. Un dato che non preoccupa l’azienda, dal momento che è stato investito l’11,8% del fatturato in numerosi progetti di innovazione, così come ha spiegato Robert Bauer, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Sick AG, in occasione della pubblicazione degli indici di bilancio: “Mirando al potenziamento della quota R&D intendiamo incrementare il nostro potere di innovazione verso l’intelligenza artificiale per garantirci una solida posizione nel futuro. Il successo già ottenuto dalle nostre iniziative relative alle start-up ci dà ragione: il deep learning acuisce l’intelligenza dei sensori e li arricchisce di nuove funzionalità”.

Una crescita da Est a Ovest

All’accrescimento del fatturato hanno contribuito, oltre alla presenza nei mercati già consolidati, anche le attività di vendita nelle aree in sviluppo del mondo. Il fatturato della regione Emea è aumentato dell’8,5%, in particolare si sono verificati degli importanti fenomeni di crescita nei paesi scandinavi. Qui, in particolare nella logistica dei trasporti e nella misurazione delle emissioni delle navi, è stata raggiunta una crescita eccellente.

L’aumento del fatturato nell’America settentrionale, centrale e meridionale è stato del 10,1%. A determinarlo è stata principalmente la maggiore domanda dei clienti statunitensi. È stato, quindi, possibile proseguire le attività commerciali, particolarmente floride, con i clienti degli Stati Uniti nei settori dell’intralogistica e della logistica dei trasporti nonché dell’industria del petrolio e del gas. Tuttavia, l’ottima crescita nell’area è stata intaccata dagli effetti del tasso di cambio.

Molto dinamica, invece, la crescita nell’area Asia e Pacifico, che si è attestata al 12,95%. Un forte incremento nel fatturato è stato raggiunto anche in Giappone, Singapore e Taiwan.

Le prospettive per il 2019

Quello dei sensori resta un settore in crescita; una crescita globale relativamente stabile, data dall’industrializzazione in aumento nei paesi emergenti e dalla crescente digitalizzazione e interconnessione della produzione industriale e delle catene di approvvigionamento.

Tuttavia, le previsioni per l’anno fiscale 2019 sono piuttosto caute: la crescita economica globale è attualmente in calo, i rischi per l’economia globale sono sensibilmente aumentati e gettano maggiore incertezza sulla previsione. A favorire il raggiungimento degli obiettivi per il 2019 saranno, in particolare, le soluzioni per la misurazione delle emissioni delle navi e i sistemi per la logistica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome