Il robot che sanifica gli ambienti per contenere la diffusione del virus

Klain robotics e Autognity presentano Pro Health System, un sistema di disinfezione sviluppato dal Gruppo Purity, che utilizza raggi UV-C e ozono, generati da una lampada a scarica in vapore di mercurio a bassa pressione in grado di emettere radiazioni elettromagnetiche a corta lunghezza d’onda (UV-C), da 100 nm a 280 nm, caratterizzate da un marcato effetto germicida.

L’azione dei raggi UV-C e dell’ozono

L’azione combinata dei raggi UV-C e dell’ozono, penetrando nelle pareti cellulari di batteri, virus e spore batteriche, danneggia il loro apparato riproduttivo, impedendone la proliferazione. Quattro sono i meccanismi di danno contro questi agenti patogeni: fotoidratazione, fotodivisione, fotodimerizzazione e foto-crosslinking.

Questa nuova tecnologia viene alloggiata anche su un veicolo MiR e lavora completamente in autonomia. Riduce le infezioni contratte in presidi ospedalieri sino al 34,2% attraverso cicli di disinfezione di ca. 5/20 minuti e, grazie a sensori infrarossi, videocamere ed un sistema di people recognition, si arresta automaticamente in presenza di persone prossime all’area in fase di trattamento. La gestione del sistema PHS si avvale anche di un'interfaccia semplice ed intuitiva mediante tablet PC intelligente ed app, che consentono il monitoraggio da parte di un operatore abilitato. Non è richiesta alcun tipo di manutenzione, se non la regolare sostituzione delle lampade.

Possibili applicazioni

Può essere implementato in strutture ospedaliere, per evitare la trasmissione di pericolosi batteri o virus, nonché industrie alimentari e farmaceutiche, per disinfettare le zone di produzione e confezionamento di prodotti, oppure le mense, le aree ludiche e le ricettive comuni, imprese di pulizie, istituti scolastici, metropolitane, aeroporti, vagoni ferroviari, ambulanze ed ogni spazio che preveda uso promiscuo di un'area.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome