Intelligenza artificiale: anche l’Italia ha il suo documento strategico

Intelligenza artificiale strategia nazionale Mise

Nella giornata del 2 luglio è stato pubblicato dal Mise (Ministero dello sviluppo economico) il documento definitivo con le proposte per la “Strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale”, a cura del gruppo di esperti selezionati dal MiSE che hanno recepito le osservazioni pervenute a seguito della consultazione pubblica dello scorso anno.

Lo sviluppo delle tecnologie emergenti è uno dei punti al centro dell’azione portata avanti dal Ministro Patuanelli per favorire l’innovazione e la competitività delle imprese, che pone l’Italia all’avanguardia nella trasformazione digitale dei processi produttivi, garantendo anche la tutela occupazionale, sociale e ambientale.

Tra i benefici che l’Intelligenza artificiale può apportare al Paese, vi sono sicuramente il potenziamento di efficienza e sostenibilità per le imprese.

La strategia indicata nel documento è strutturata in tre parti: la prima è dedicata all’analisi del mercato globale, europeo e nazionale dell’Intelligenza Artificiale. La seconda parte descrive gli elementi fondamentali della strategia, mentre la terza approfondisce la governance proposta per l’AI italiana e propone alcune raccomandazioni per l’implementazione, il monitoraggio e la comunicazione della strategia nazionale in tema di intelligenza artificiale.

Il documento sarà alla base della definizione della strategia italiana nell’ambito del Piano Coordinato europeo.

Se ti interessa il tema dell'intelligenza artificiale declinato alla fabbrica, leggi anche questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome