OnRobot aggiunge nuove funzionalità al sistema Eyes

A conferma del costante impegno nel potenziamento delle proprie soluzioni, OnRobot introduce un aggiornamento software per il sistema di visione Eyes, basato su telecamere 2.5D.

I tradizionali robot industriali single purpose stanno perdendo terreno a favore di robot e periferiche più convenienti e facili da utilizzare, che possono essere implementati in modo flessibile in un'ampia gamma di applicazioni. Ciò consente alle aziende manifatturiere di ottenere un maggiore incremento della produttività grazie agli investimenti in automazione.

"Gli approcci tradizionali all'automazione industriale pongono il prodotto al centro, traducendosi in soluzioni costose e troppo complicate per risolvere semplici problemi," evidenzia Enrico Krog Iversen, Ceo di OnRobot. "OnRobot adotta un approccio più pratico, focalizzato sull'applicazione. Ciò significa fornire ai nostri clienti strumenti facili da usare e personalizzati in base alle specifiche esigenze di utilizzo, permettendone l'implementazione in nuovi ambienti applicativi, attraverso l'aggiornamento dei prodotti esistenti.”

Le nuove funzionalità, che consentono al sistema Eyes di essere impiegato per applicazioni di controllo qualità e configurazioni mobili, includono il rilevamento one-shot di oggetti multipli, il rilevamento di colori e blob e strumenti di calibrazione automatica di punti specifici, progettati per velocizzare i tempi di configurazione mobile dei robot.

Nuove funzionalità di controllo visivo per ridurre i tempi di ciclo e velocizzare il Roi

Le nuove funzioni di controllo di Eyes consentono al sistema di selezionare, ispezionare o prelevare e posizionare facilmente oggetti non strutturati utilizzando il rilevamento del colore e dei contorni - una capacità che supera la maggior parte dei sistemi di visione concorrenti.

Questo metodo di rilevamento non richiede l'apprendimento del pezzo in lavorazione e individua gli oggetti in base alle informazioni sul colore e sulle dimensioni inserite dall'operatore. Le funzioni di ispezione di Eyes possono essere utilizzate per verificare le parti rimosse da macchine CNC, ad esempio, o per controllare i pezzi IMM per appurare che non ci sia materiale in eccesso o inadeguato dopo che il pezzo è stato plasmato. Gli strumenti supportano anche i controlli manuali: gli operatori possono impostare una telecamera e un programma di ispezione, posizionare manualmente un pezzo in visione ed eseguirne la verifica. Non è richiesto alcun robot.

L'aggiornamento permette il rilevamento contemporaneo di più oggetti, consentendo al sistema di selezionare tutti i pezzi in lavorazione con una sola immagine, riducendo così la complessità e migliorando i cicli operativi. L'aggiornamento include inoltre strumenti che permettono agli utenti di richiedere parti specifiche e definire i parametri di presa della pinza.

Eyes per i robot mobili

Una nuova funzione Landmark è stata aggiunta al già potente toolkit di Eyes, che consente una facile implementazione su robot mobili e configurazioni con carrelli, vassoi e pallet. Questa funzione permette di programmare facilmente i robot mobili affinché si spostino da una stazione all'altra utilizzando come guida i Landmark definiti dall'utente. I punti di riferimento possono anche essere usati per avviare specifiche operazioni del robot: ad esempio, quando Eyes rileva l'arrivo di un carrello mobile carico di pezzi per il prelevamento nel suo spazio di lavoro, può facilmente passare alle attività pick & place di routine.

"Sono sempre più numerosi i produttori che stanno cercando di installare bracci robotizzati su piattaforme mobili per differenti applicazioni di fabbrica e magazzino. Questo aggiornamento offre ai nostri clienti la possibilità di implementare Eyes sui robot mobili, senza impatto sulla facilità d'uso, qualità che rende i nostri prodotti così di interesse per aziende di ogni dimensione," conclude Iversen.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome