Panasonic Toughbook e Circular Computing insieme per dispositivi rugged sostenibili

Una partnership mirata a trasformare la sostenibilità della tecnologia rugged quella tra Panasonic Toughbook, produttore europeo di dispositivi mobili rugged, e Circular Computing, creatori di laptop rigenerati

Grazie alla collaborazione nata tra Panasonic Toughbook e Circular Computing, arriva sul mercato una modalità più etica, sostenibile e socialmente responsabile per prolungare l’utilizzo dei device.

Il processo di rigenerazione dei dispositivi Toughbook da parte di Circular Computing inizierà dal tablet Toughbook G1, con prime disponibilità previste da metà 2022. I dispositivi Toughbook legacy potranno così avere una seconda vita, incrementando notevolmente la sostenibilità e riducendo le emissioni di carbonio - si stima infatti che il primo G1 rigenerato permetterà un risparmio di 316kg di emissioni.

Circular Computing sottoporrà ogni device a un processo di rigenerazione di oltre 5 ore, e a un controllo qualitativo a 360 gradi, per assicurare massima qualità, su ogni dispositivo. I device saranno rigenerati secondo gli standard BS8887 da tecnici pienamente qualificati, nello stabilimento all’avanguardia che Circular Computing ha appositamente realizzato.

Con primo processo di rigenerazione certificato per laptop Bsi Kitemark, Circular Computing assicurerà risultati di qualità costante anche su grandi quantitativi di uno stesso modello, e, grazie anche a un controllo estetico completo, ogni TOUGHBOOK verrà rifinito secondo standard di qualità estremamente elevanti. I laptop consumer rigenerati da Circular Computing godono già di grande popolarità tra le aziende più attente alle questioni ambientali, nel settore dell’istruzione e tra le piccole e medie imprese con budget ridotti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome