PNRR: il 30% degli imprenditori italiani non lo conosce ancora

PNRR: il 30% degli imprenditori italiani non lo conosce ancora

Il PNRR-Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che disegnerà l’Italia dei prossimi anni, è pronto a tramutarsi da linee guida a progetti concreti. Ma ancora non tutto il mondo imprenditoriale italiano lo conosce in dettaglio.

È quanto emerge dall’anticipazione di alcuni risultati della Quinta Edizione dell'Osservatorio Imprese, Sostenibilità e Comunicazione 2021, curato da Format Research e promosso dalle società di comunicazione Homina e Mediatyche.

Dei 900 manager e imprenditori interpellati, 7 su 10 hanno affermato di conoscere il PNRR, mentre per gli altri 3 si tratta di un acronimo pressoché sconosciuto. Un dato, quest’ultimo, che sale al 35% se si prendono in considerazione solo i manager dell’industria e che scende al 27% se si guarda al mondo della finanza.

"Gli imprenditori di organizzazioni medio grandi conoscono bene le opportunità del PNRR, mentre il settore manifatturiero, composto da imprese piccole e piccolissime, evidentemente non pensa di poter essere coinvolto in questo processo di rilancio", dichiarano i promotori dell'Osservatorio. "Percezione errata, nel momento in cui si apriranno i bandi sarà importante essere preparati. Ecco perché è necessario implementare la comunicazione nei confronti di questo mondo”.

Tra coloro che si dichiarano “profondi” conoscitori del PNRR, il 93% ha deciso di concentrare i propri investimenti sull’efficientamento energetico, l’87% nell’impiego di energie rinnovabili e il 77% nell’ammodernamento del proprio sistema di gestione dei rifiuti industriali, in un’ottica di maggior circolarità.

L’Osservatorio su Sostenibilità & Comunicazione è nato nel maggio 2017 su iniziativa delle agenzie di comunicazione Homina e Mediatyche, con il supporto di Format Research, per indagare lo stato dell’arte delle aziende italiane e il loro rapporto con la sostenibilità. La quinta edizione sarà presentata a ottobre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome