Standardizzazione, flessibilità ed efficacia nell’integrazione tra MG2 e Optel

La tradizione tecnologica nello sviluppo di macchine flessibili, ad alta efficienza e adattabili a ogni contesto produttivo per processing e packaging è la base del progetto di successo di MG2 e Optel Group, multinazionale canadese specializzata in serializzazione e tracciamento.

Una partnership che ha permesso lo sviluppo di un protocollo di comunicazione standard per l'integrazione rapida ed efficace dei sistemi di serializzazione e aggregazione Optel alle apparecchiature di confezionamento del fine linea MG2.

GSL10, incartonatrice orizzontale a carica laterale, protagonista del progetto

I due sistemi di ispezione scelti per garantire una chiara visualizzazione dei codici QR, senza distorsioni o sfocature sono due telecamere con illuminatori: una per la lettura dei codici QR stampati sui prodotti impilati e una per il controllo dell’etichetta stampata sul cartone riempito. Protagonista targata MG2, l’incartonatrice orizzontale a carica laterale GSL10, ergonomica e compatta, con velocità fino a 10 cartoni al minuto, che è integrata con la tecnologia Optel per la codifica, la verifica della singola confezione e l’aggregazione dell’intero lotto prodotti.

Per raccogliere tutte le informazioni all’interno del cartone ed effettuare il tracking, l’incartonatrice è suddivisa in 5 zone operative: impilaggio prodotti, riempimento cartone, chiusura, etichettatura print & apply, ispezione dell’etichetta e aggregazione dei codici QR. Parola chiave: flessibilità con la scelta di soluzioni tecniche che non impongono personalizzazioni o aggiustamenti per il cambio formato. Anche il dialogo tra i due sistemi è standardizzato, per favorire l’efficace scambio dati e la replicabilità del modello di integrazione anche in contesti diversi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome