Visione e identificazione, con Cognex l’innovazione corre veloce

Nell'headquarter italiano di Milano, nella mattinata dell'8 maggio, Cognex ha illustrato le ultime novità per la visione e l'identificazione, i due core business di sempre dell'azienda, che quest'anno festeggia i 36 anni di attività sul mercato internazionale e i suoi primi 20 in Italia.

Torsten Zöller, Senior Marketing Manager Europe di Cognex (nella foto a sinistra), ha ricordato il fil rouge dell'innovazione Cognex, un'innovazione che la corporate alimenta annualmente con ben il 13% del proprio fatturato (99 milioni di dollari nel 2017 vs 78 milioni nel 2016). "Tutti i nostri più recenti lanci sono orientati a sostenere le applicazioni più avanzate in ottica di Industria 4.0", ha detto Zöller.

"I nostri device diventano asse portante delle linee digitalizzate, in tutti i settori industriali: l'innovazione si gioca nel loro grado e nella capacità di sostenere e condividere ad alta velocità grandi quantità di dati, inserendosi in contesti di robotica e ispezione complessi, e nelle possibili esplorazioni dell'applicazione del deep learning alla visione 3D".

Del resto, oggi, Industria 4.0 è prima di tutto una questione di comunicazione. "Innovare per Cognex significa anche massimizzare le capacità comunicative dei dispositivi, promuovendo soluzioni in grado di comunicare in modo aperto e trasparente con gli altri sistemi in campo", ha detto ancora Zöller.

Visione e identificazione smart

Giuliano Collodel, Regional Sales Manager Italy, Iberia & Mea di Cognex, ha ribadito il ruolo di Cognex come "specialista della visione 2D e 3D", un ruolo che negli anni lo ha portato a sviluppare una serie di tecnologie innovative "spesso imitate poi da altri fornitori sul mercato", che oggi si contraddistinguono sempre più per la loro connotazione "smart" e che beneficiano del fatto che l'azienda sia abituata a "sviluppare tutto in casa", dai Cmos agli involucri.

Tra i più recenti esempi dell'innovazione Cognex, che saranno anche in mostra alla prossima fiera Sps di Parma, Collodel ha citato la Seconda Generazione dei sistemi Insight 7000 Series, "caratterizzata da un involucro Ip67, da lente liquida, sistema multi-camera avanzato per applicazioni complesse e multi-view, e ottimizzazione dell'immagine, sia a livello di elaborazione in termini di processore, sia a livello di illuminazione (Flexible Image Technology)".

A seguire, il Manager ha ricordato anche il nuovo verificatore Dataman 8072 per la verifica e l'analisi dei codici DPM, a garanzia della qualità e della leggibilità, oltre al nuovo lettore Dataman 470 e ai terminali mobili per smartphone (smartphone barcode reader) della serie MX.

"Insomma, l'innovazione Cognex è inarrestabile e concreta, coerente con il motto Move Fast-Play and Work Hard", ha commentato Collodel.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome