Abb partner tecnologico del Comune di Genova

partnership


Barbara Frei, Country Manager di Abb Italia e responsabile della Regione Mediterraneo, e Marta Vincenzi, Sindaco del Comune di Genova, hanno firmato lo scorso 28 febbraio un Protocollo d'Intesa per sviluppare una cooperazione volta a migliorare la qualità della vita dei cittadini contribuendo all'evoluzione verso una città più intelligente, basata su tecnologie innovative. In questo modo Genova si candida a essere una delle città europee che si sfideranno nella corsa verso l'aggiudicazione dei finanziamenti che la Comunità Europea, nell'ambito del suo Piano strategico per le energie tecnologiche, ha messo a disposizione per contribuire a rendere più intelligenti alcune aree metropolitane.
Con i suoi 600mila abitanti e un consumo energetico di oltre 8 milioni MWh all'anno, Genova rappresenta uno snodo di collegamento fondamentale, grazie anche all'asse di collegamento del Gottardo, tra le città del Nord Europa e il bacino del Mediterraneo. Basti pensare che il porto di Genova è uno dei principali porti italiani sia per la movimentazione di passeggeri e merci sia per la presenza di cantieri nautici. Il futuro della città dipenderà inoltre dalla sua capacità di attrarre i capitali industriali e gli investimenti in ricerca e innovazione, fidelizzando in questo modo i migliori talenti e diventando al contempo un luogo gradevole e ospitale, dove casa e lavoro si fondono con architetture sostenibili e servizi adeguati. Un territorio caratterizzato da quartieri residenziali, centro storico, zona portuale e impianti industriali merita quindi una particolare attenzione ed è per la salvaguardia e lo sviluppo dello stesso che il Comune opererà come coordinatore del progetto, che ha fra i suoi obiettivi quello di intraprendere un percorso per ridurre al minimo l'impatto delle emissioni, attraverso la realizzazione e l'integrazione di reti elettriche, sistemi edilizi e modelli di trasporto intelligenti.
Le tecnologie che Abb è in grado di mettere in gioco nell'ambito Smart City sono molteplici e in grado di coprire tutte le principali esigenze, con particolare riguardo all'efficienza energetica e all'integrazione nonché alla gestione delle fonti di energia rinnovabili. In questo contesto Abb si propone anche come partner tecnologico nell'evoluzione dell'attuale ruolo del consumatore di energia verso un modello maggiormente proattivo.
Abb si è inoltre fatta promotrice verso il Comune del progetto 'La casa della tecnologia' quale centro di ricerca e sperimentazione Smart City, dove dimostrare in scala ridotta le tecnologie e le soluzioni adottate.
Genova si aggiunge agli altri progetti già annunciati da Abb per lo sviluppo di progetti Smart Grid in collaborazione con grandi città tra le quali Helsinki (Finlandia), Friedrichshafen (Germania), Stoccolma (Svezia) e Boulder (Colorado, Usa).

Pubblica i tuoi commenti