Autodesk a Mecspe 2018 mostrerà le nuove frontiere del generative design

Autodesk parteciperà a Mecspe 2018  con le proprie soluzioni e la  propria vision Make Anything. A Parma dal 22 al 24 marzo sarà in mostra l’eccellenza della tecnologia applicata all’industria manifatturiera.

Per Autodesk (Padiglione 2, Stand M25), Mecspe rappresenta l’opportunità per dare risposte concrete a chi ogni giorno deve affrontare i cambiamenti radicali nelle modalità in cui oggi vengono progettate, prodotte e usate le cose.

Nuove tecnologie come il cloud, il mobile e la collaborazione, combinate con una maggiore automazione e interoperabilità, stanno impattando diversi settori industriali incluso quello manifatturiero. Autodesk abilita l’intero workflow produttivo, dalla fase di concept al prodotto finito, grazie alle giuste conoscenze e agli strumenti adatti, facilitando questa trasformazione e tramutandola in un’opportunità che potrà cogliere chi farà propria la vision Make Anything.

Nel corso della manifestazione dunque Autodesk presenterà gli ultimissimi trend tecnologici con particolare attenzione alle nuove frontiere del generative design, punto centrale del futuro di come saranno immaginate e realizzate le cose. Un processo dove l’infinita potenza di calcolo del cloud permette la rapida creazione e l'esplorazione di infinite opzioni di progettazione, esaminando centinaia di potenziali soluzioni a un problema di progettazione, comprese quelle a cui non si sarebbe mai pensato.

A tale proposito, Autodesk sarà presente nell’area tematica “Filiera 8 – Dal generative design alla produzione” per mostrare per la prima volta dal vivo l'intero workflow di ideazione, progettazione e produzione di un'automobile.

La monoposto sportiva Mono della casa automobilistica britannica Briggs Automotive Company (BAC) sarà, infatti, presente in esclusiva in Italia durante la fiera, dove si potranno vedere i pezzi prodotti con le diverse tecniche di progettazione e anche i dettagli di sviluppo di tutti i software di Autodesk coinvolti nella realizzazione della monoposto.

“Per la prima volta l’intero processo ideativo di un’automobile sarà mostrato durante una fiera. Un traguardo reso possibile grazie alla interdisciplinarità dei software Autodesk che permettono di gestire con un unico referente tecnologico tutta la filiera”, sottolinea Franco Calloni, South Europe Sales Digital Manufacturing leader di Autodesk. “Il workflow, mostrato e realizzato con la collaborazione degli altri partner presenti in fiera, Renishaw, DMG Mori e Wenzel, ha proprio lo scopo di evidenziare come oggi la tecnologia sia in grado di cambiare il mondo della progettazione e della produzione, creando parti sempre più leggere e sostenibili. E ancora più sorprendente sarà l’utilizzo del generative design in questo progetto nonché la stampa in 3D del mozzo ruota della monoposto”.

Il Team Autodesk sarà inoltre a disposizione presso lo stand dell’azienda per condividere lo stato dell'arte nell'ambito manifatturiero, in Italia e nel mondo, allo scopo di favorire lo scambio di esperienze e opinioni sulle opportunità offerte dai mercati e dalle nuove tecnologie.

Pubblica i tuoi commenti