Cinque aziende virtuose premiate con gli Abb Energy Efficiency Award 2014

Efficienza energetica
Condotto da Luca De Biase, l’Abb Energy Efficiency Award 2014 si è tenuto il 29 maggio al Museo
Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e ha visto alternarsi le testimonianze dei vincitori:
Afv Acciaierie Beltrame (industria metallurgica), A2A Ambiente (utility), Albasolar (building), Galbani –
Gruppo Lactalis Italia
(industria alimentare) e Grandi Navi Veloci (trasporti).

Grazie all'applicazione della tecnologia Abb, le cinque aziende hanno  ottenuto vantaggi concreti in termini di efficienza
energetica.
L’aggiudicazione del Premio è stata affidata al Comitato Tecnico Scientifico di Abb, mentre per la
validazione dei risultati è stata selezionata una Giuria qualificata, composta da rappresentanti di
Assolombarda, Aeit e del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.

“Anche quest’anno l’Abb Energy Efficiency Award è stato assegnato a realtà molto diverse fra loro, sia
per dimensioni che per settore di attività, a conferma della trasversalità della tematica dell’efficienza
energetica e della possibilità di avere un ritorno economico significativo anche con investimenti
contenuti”, ha affermato Matteo Marini, amministratore delegato di Abb. “Dobbiamo incrementare
le leve che spingono gli investimenti in efficienza energetica, sia a livello pubblico che privato, puntando
su informazione, formazione e semplificazione della normativa. Il Paese ne guadagnerà in
competitività”.

Luca Zanella, responsabile del team Efficienza Energetica
di Abb Italia, ha invece dichiarato: “Le aziende scelgono sempre più consciamente di investire in efficienza energetica, perché ne
riconoscono l’importanza in termini di risparmi economici, misurabilità concreta, contributo positivo e
attivo alla sostenibilità ambientale. I clienti vincitori del nostro Abb Energy Efficiency Award, grazie
all’applicazione di soluzioni per l’efficienza energetica, hanno ottenuto risparmi con un tempo di ritorno
medio pari a un anno e mezzo e, in alcuni casi, di poco superiore ai sei mesi, con una riduzione dei
consumi finali fino al 35%”.

Anche in questa edizione dell’Award, Abb ha voluto premiare giovani neo-laureati che hanno elaborato
le loro tesi sul tema dell’efficienza energetica: tra 23 candidati sono stati selezionati quattro giovani neolaureati,
provenienti dal Politecnico di Milano e dall’Università degli Studi di Genova. Per la tematica 'Innovazione tecnologica: soluzioni di efficienza energetica con elevato contenuto
tecnologico' ha vinto Luca Castelli Dezza, con la tesi 'Optimization issues for
demand-side management in irrigation networks', del Politecnico di Milano.

Simone Duca, con la tesi 'Energy assessment
of the crane  vessel Saipem 7000 with focus on heat recovery through an Orc (Organic Rankine
Cycle)', del Politecnico di Milano, ha vinto per il tema 'Risparmio economico: soluzioni di efficienza energetica con forte potenzialità di
risparmio economico'. Gli altri neolaureati premiati sono
stati Michele De Blasi,  con la tesi 'Audit energetico e previsione dei consumi elettrici di una struttura
ospedaliera: caso studio della Clinica Cellini di Torino (Fondazione Humanitas)', e Fabrizio Puerari, con
la tesi 'Ottimizzazione dell'efficienza energetica in diverse soluzioni impiantistiche per la
produzione di metanolo da gassificazione di biomassa', entrambi dell’Università degli Studi di Genova.

Pubblica i tuoi commenti