Il Politecnico di Torino scalda i motori

Mobilità elettrica
Il team del Politecnico di Torino SquadraCorse ha presentato il 15 luglio presso il Museo dell'Automobile di Torino la Scr, la nuova vettura con la quale si appresta a competere quest'anno.

Nato nel 2004 e cresciuto grazie alla collaborazione tra discipline differenti - ingegneria elettronica, meccanica, dell'autoveicolo, gestionale e aerospaziale, design e produzione industriale - dopo anni di esperienza con vetture con motore a combustione interna, il team ha deciso, lo scorso anno, di passare alla trazione elettrica con il prototipo SC12, che nel 2012 ha partecipato alla Formula Student a Silverstone (UK), alla Formula Student Hungary a Gyor in Ungheria e alla Formula Electric Italy a Varano de' Melegari (PR). Piazzatasi bene nelle diverse gare, 5° posto in Ungheria e  3° nella gara di casa, SC12 è stata la prima vettura elettrica di Formula Sae mai costruita in Italia, e ha permesso alla SquadraCorse di raggiungere il settimo posto nella classifica mondiale, che vede schierate oltre 70 vetture elettriche.

Il prototipo elettrico Scr per la stagione 2013 presenta alcune evoluzioni progettuali, come la nuova monoscocca in fibra di carbonio, che ha rimpiazzato il classico telaio tubolare in acciaio. Nella trasmissione sono stati introdotti un riduttore a ingranaggi, che ha l'obiettivo di aumentare efficienza e affidabilità, ed è stato condotto uno studio approfondito dell'aerodinamica per massimizzare le prestazioni.
Tutto è quindi pronto per partecipare alla Fomula Sae a Hockenheim (Germania), dal 30 luglio al 4 agosto prossimi e  sfidare circa 2.000 studenti da oltre 400 università provenienti da tutto il mondo.

Pubblica i tuoi commenti