Per Frost & Sullivan è il servizio il motore del mercato

Motori elettrici
Una nuova analisi di Frost & Sullivan  intitolata 'Repairs and Refabrication Market for Electric Drives', rileva che riparazioni e ricambi saranno responsabili di circa 1/3 delle entrate prodotte dalle vendite dei motori elettrici agli utenti finali in tutta Europa.
Il mercato ha registrato entrate per circa 599,5 milioni di euro nel 2011, con un aumento del 5,7% dopo il calo della domanda nel 2010, e si stima che questa cifra raggiungerà quota 940,3 milioni di euro nel 2018.

Il passaggio dai metodi tradizionali di riparazione alle tecniche di manutenzione predittiva e preventiva permette ai fornitori di servizi di prendere misure adeguate per evitare malfunzionamenti o minimizzare i loro effetti e i tempi di inattività. Queste tecnologie stanno diventando progressivamente sempre più disponibili ad un prezzo ragionevole, attirando dunque gli utenti finali.

"Si prevede che l'implementazione di processi manifatturieri più complessi e la crescente attenzione al miglioramento della redditività ed alla riduzione dei tempi di inattività continueranno a guidare il mercato europeo della manutenzione dei motori elettrici", afferma Ramasubramanian Natarajan, analista di Frost & Sullivan. "Il potenziale di risparmio energetico dei motori elettrici aumenta con una manutenzione correttiva e predittiva regolare, e assicura tempi di inattività ridotti e maggiore redditività".

La necessità di riparazioni e manutenzione ha infatti rappresentato circa il 40% delle richieste di assistenza nel 2011.

I pacchetti personalizzati per i servizi di manutenzione e la crescente consapevolezza da parte dei clienti dei potenziali benefici della manutenzione regolare, insieme ai progressi tecnologici nelle procedure di riparazione e ai prezzi più competitivi, dovrebbero contribuire ad aumentare la domanda di servizi di manutenzione per i motori elettrici in futuro. Tuttavia, è probabile che la domanda di servizi a valore aggiunto - come ad esempio la consulenza tecnica e la gestione completa dei motori - ­ acquisirà sempre più importanza nel lungo periodo.

D'altro canto, la natura frammentaria del settore delle riparazioni e dei ricambi per i motori elettrici rallenta il passo di crescita di questo mercato.
Produttori e fornitori di servizi non dispongono di una base clienti considerevole, nè di una gestione efficace della catena di distribuzione. Inoltre, l'imminente carenza di manodopera qualificata disponibile a lavorare per applicazioni sul campo o in situ potrebbe ridurre la capacità di soddisfare le richieste di assistenza.
In aggiunta, il divario tra il costo di manutenzione di un vecchio sistema e il costo per l'acquisto di un nuovo sistema avanzato si riduce di anno in anno. Gli utenti finali potrebbero optare per la sostituzione dei vecchi motori elettrici con nuovi motori avanzati per un piccolo costo extra, piuttosto che spendere per la riparazione delle vecchie unità.
Una gestione efficace della catena di distribuzione e un approccio collaborativo tra i grandi produttori di motori elettrici e i fornitori di servizi di manutenzione che operano localmente in nicchie di mercato avvantaggeranno entrambe le parti.
Il passaggio a tecnologie avanzate di manutenzione e la disponibilità di queste tecnologie a un prezzo ragionevole potrebbe inoltre aumentare il tasso di adozione e alimentare la crescita del mercato in futuro.
"La maggiore consapevolezza dei potenziali benefici della manutenzione - tra cui il tempo di inattività ridotto - e i livelli di efficienza più elevati e regolarizzati hanno facilitato l'adozione di tecnologie avanzate per la manutenzione in diverse applicazioni", conclude Ramasubramanian. "È probabile che la tendenza diffusa a riparare i veicoli elettrici attirerà importanti investimenti nell'ambito dei servizi di manutenzione per i motori elettrici, specialmente nel settore automotive."

Pubblica i tuoi commenti