Per il 4.0 servono standard che parlino un linguaggio comune

Domenico Ghilardi, Ceo di Roboline Sytrama, specializzata nella produzione di robot, automazione industriale e componentistica, è fondamentale l’adozione di standard di comunicazione che parlino un linguaggio comune.

Riprendendo il concetto che nessuno è un’isola, Ghilardi evidenzia l’importanza di automatizzare anche le operazioni di attrezzaggio dei macchinari e la conseguente riprogrammazione, mentre relativamente alla manutenzione predittiva, pone l’accento sullo spostamento dal prodotto al servizio e alla conseguente introduzione di nuovi modelli di business.

Le tecnologie abilitanti del 4.0 modificheranno radicalmente il modo di fare e operare nel business, ampliando il processo di globalizzazione in atto anche ad attività e prodotti che oggi hanno un mercato prettamente locale, tra cui le soluzioni di automazione su misura.

Pubblica i tuoi commenti