Precisi a tutti i livelli, sono i sensori capacitivi Molex

Sensoristica e strumentazione
Molex lancia sul mercato nuovi sensori di livello capacitivi personalizzati per la misurazione del livello dei liquidi, una soluzione a basso costo basata sull'impiego di sensori monouso e di circuiti elettronici riutilizzabili.

Il sensore a elettrodo (in attesa di brevetto), progettato per la misura di liquidi o materiali granulari in contenitori non metallici, grazie al software configurabile garantisce una maggiore precisione con costi ridotti dell'hardware e un'installazione più semplice.

"Sono molti i fattori che influenzano la scelta da parte del cliente delle apparecchiature di monitoraggio dei fluidi nell'ambito dei processi industriali e commerciali," ha dichiarato Steve Fulton, Molex Engineering Manager. "I sensori di livello capacitivi per liquidi risolvono il problema di rilevare il livello delle sostanze nei contenitori in caso di misurazioni continue e di soglia senza contatto diretto con i materiali".

I sensori di livello capacitivi per liquidi con design personalizzato possono essere impiegati in diverse applicazioni, dai serbatoi di liquidi per uso agricolo ai dispositivi di comando di pompe e fluidi idraulici, e
sono disponibili in diverse tipologie di interfaccia di uscita ( SB, I2C, segnali discreti).
I sensori garantiscono una precisione del 95% in modalità di funzionamento automatico e del 98% in modalità manuale. Il software integrato può essere configurato per la taratura automatica senza interventi o la taratura manuale per la massima precisione del sensore.

Dotati di circuiti flessibili, che si adattano alla forma del contenitore tramite un adesivo sensibile alla pressione, i sensori capacitivi possono essere facilmente installati sul lato esterno di un contenitore consentendo la misurazione di liquidi caustici, oltre a quella di materiali granulari o polverizzati e possono eseguire misurazioni attraverso la maggior parte dei materiali non metallici.

Pubblica i tuoi commenti