Siemens investe a Berlino

Aziende

Siemens fa sapere che ha intenzione di trasformare il proprio sito per la produzione di interruttori a Berlino "in uno dei più moderni al mondo nel suo genere". Per questo revamping, la società si prepara ad investire 100 milioni di euro entro il termine dei lavori previsto per il 2015. Si tratta del più alto investimento sostenuto dal settore Energy di Siemens per modernizzare uno stabilimento produttivo.
"Il nostro è un impegno a lungo termine che trasforma quello di Berlino in un centro industriale e di ricerca”, ha commentato Wolfgang Dehen, Ceo del settore Energy di Siemens e membro del consiglio di amministrazione di Siemens AG. “L'ammodernamento farà di questo stabilimento un fiore all'occhiello del nostro Gruppo e ci permetterà di affrontare le sfide future, nonostante la dura competizione globale".

Contemporaneamente il sito di produzione sarà ampliato per diventare un centro ingegneristico globale di ricerca e sviluppo nell'ingegnerizzazione di apparecchiature di alta tensione, concentrandosi in particolare su prodotti ad alto contenuto d'innovazione. I componenti creati nello stabilimento sono utilizzati per le reti elettriche, in operazioni, ad esempio, di connessione e disconnessione di centrali elettriche.
Il piano prevede inoltre la costruzione di due nuove isole produttive, la sostituzione completa delle linee di produzione esistenti e il miglioramento della logistica per l'accesso a breve distanza e delle movimentazioni. In questo modo l'impianto di produzione sarà perfettamente adatto alle esigenze del mercato europeo.

Pubblica i tuoi commenti