Phoenix Contact potenzia il servizio con il programma Digital Safety Solution

Dopo l'acquisizione - annunciata il 14 maggio - di Nicma Consulting da Gruppo Nicma, una società di servizi di Moncalieri (TO) specializzata in sicurezza sul lavoro, protezione della salute, ambiente, antincendio e formazione, Phoenix Contact ha integrato le relative attività di safety service, dalla valutazione del rischio fino alla messa in sicurezza di  macchinari e impianti, alla  marcatura CE nella sua area di business Industry Management and Automation.

Grazie a questa integrazione, Phoenix Contact ha lanciato "Digital Safety Solution", un progetto sulla sicurezza dedicato al mercato italiano per supportare gli operatori nella gestione della sicurezza di macchine e impianti lungo tutto il loro ciclo di vita.

"Diamo vita a un nuovo programma di consulenza e servizi in ambito sicurezza pensato per tutti coloro che sono coinvolti in questa delicata materia, dai progettisti ai costruttori di macchine, agli end-user", ha detto Roberto Falaschi, Sales & Marketing Director di Phoenix Contact.

"In piena regola con Industria 4.0, vogliamo affiancare i clienti non solo con i nostri prodotti, ma anche con un'assistenza continua su tutti gli aspetti e le problematiche relativi alla sicurezza di macchine e impianti, erogata attraverso un team dedicato, esperto e altamente competente".

Cos'è il programma Digital Safety Solution

I nuovi Servizi Safety includono Assessment (verifica della rispondenza di macchina ai requisiti minimi di sicurezza richiesti),  Engineering Review (progettazione delle funzioni di safety mancanti), Remediation (fornitura e installazione di dispositivi necessari al raggiungimento del livello di sicurezza necessario), Validation (certificazione interventi con Dichiarazione di conformità), Safety Data Monitoring (sistema di rilevamento dati associati a dispositivi e funzionalità di sicurezza), Formazione (erogazione di corsi specialistici di diversa durata e contenuto).

Digital Safety Solutions è pensato per aiutare i clienti a sviluppare le competenze specifiche e supportarli nella scelta delle metodologie adeguate alla realizzazione o al mantenimento di macchine e impianti sicuri.

"Il nostro obiettivo è anche quello di sostenere i clienti nell'acquisizione dei dati relativi ai dispositivi safety da remoto, nell'analisi dei loro parametri di funzionamento e nella storicizzazione di tali dati in base al ciclo di vita della macchina o impianto e ai requisiti di sicurezza funzionale", ha aggiunto Falaschi.

"I nostri clienti devono essere messi nella condizione di poter monitorare meglio il fattore umano, aumentare la loro consapevolezza situazionale e impostare un nuovo approccio - predittivo - alla sicurezza. Fondamentale a questi propositi è proprio la possibilità di storicizzare i dati e di comparare quelli reali con quelli ideali/ottimali".

I servizi proposti da Phoenix Contact sono adatti per macchine utilizzate in ogni tipo di settore industriale. L'azienda ha previsto una rete di vendita dedicata, che propone i Safety Service in base alle specifiche esigenze del cliente, valutate dopo una fase conoscitiva di attenta analisi pre-vendita.

Pubblica i tuoi commenti