Sicurezza delle reti idriche, un tema di interesse generale affrontato da esperti

Eventi
Ad AccaDueO 2014, la XII Mostra internazionale delle tecnologie per il
trattamento e la distribuzione dell'acqua potabile e il trattamento delle acque reflue, in programma a BolognaFiere dal 22 al 24 ottobre, l’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche ha promosso per il pomeriggio del 22 ottobre uno
specifico convegno tecnico-scientifico sulla 'Protezione di Sistemi Idrici da
contaminazioni accidentali e dolose'.

L’evento è patrocinato dal Ministero della Salute e accreditato dall'Ordine degli
Ingegneri della Provincia di Bologna (con 3 crediti di formazione professionale Cfp).
Nell’ottica della prevenzione e del contenimento degli effetti, l'Aiic ha inteso dare vita al
confronto tra esperti perché analizzino il tema nelle sue molte sfaccettature,
approfondiscano i rischi connessi e le contromisure attuabili per un’adeguata protezione
dei sistemi idrici. Particolare attenzione sarà rivolta alle contaminazioni accidentali e
dolose, che potrebbero avere effetti dannosi sulla popolazione e sulla continuità
dell’erogazione.

Il tema sarà affrontato anche da rappresentanti del Ministero della Salute, del Corpo Nazionale
dei Vigili del Fuoco, di Regioni, Università, imprese pubbliche dei servizi idrici.
Il problema della protezione dei sistemi idrici si inserisce nel più complesso tema della
tutela dell’efficienza dei servizi che sottendono alla qualità della vita nei Paesi e che
dipendono dal funzionamento continuo e coordinato di un insieme di infrastrutture che, per
la loro importanza, sono definite 'critiche' (i sistemi elettrici e idrici,
le reti di comunicazione, di trasporto, energetiche, le infrastrutture logistiche, portuali e aeroportuali,
il sistema sanitario, i circuiti finanziari, le reti a supporto del governo, quelle per la gestione 
delle emergenze).

La partecipazione al Convegno è gratuita, previa registrazione sul sito
www.infrastrutturecritiche.it. L’iscrizione permette anche l’entrata gratuita ad AccadueO.

Pubblica i tuoi commenti